Curiosità delle Feste Natalizie in Oltrepò Pavese

L’antivigilia di Natale si avvicina e oggi come ai tempi della nonna di Elisabetta in Oltrepò  è la ‘Sera delle Sette Cene’, la ‘Sìrә di sèt sén’, abbuffata rigorosamente ‘di magro’ che precede, o meglio precedeva, il digiuno della Vigilia.
Ecco le sette portate:
1. Insalata di barbabietole, peperoni e acciughe (insalata
ad bidràv, puvròn e inciùg).
2. Torta di zucca (turta d’suca).
3. Cipolle ripiene (sigùl cul pien).
4. Fasce del Bambino con agliata (fas da Bambén cun
l’aja).
5. Merluzzo con l’uvetta (marlus cun l’uveta).
6. Formaggetta con mostarda ( furmàg cun la mustarda).
7. Pere ghiacciolo cotte con le castagne (per giasò cot cun i
castégn)
L’evento in passato riuniva in sé una particolare commistione di folklore, simbolismo e religiosità: il numero sette richiamava le virtù, i peccati capitali, i Sacramenti, i giorni della settimana e le ore invernali di luce nel periodo del solstizio d’inverno che già i Romani celebravano con i Saturnali.
Di seguito Frank (il nostro cuoco dell’AgriRistorante) vi propone tre dei sette piatti secondo quella che era la ricetta della nonna di Elisabetta.
Buon divertimento e buona antivigilia.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo Google Analytics/We are using Google Analytics

Confermate se accettate o declinate il tracciamento da parte di Google Analytics. Nel caso decliniate, potrete continuare a visitare il sito senza essere tracciati. Grazie / Please confirm, if you accept our Google Analytics tracking. You can also decline the tracking, so you can continue to visit our website without any data sent to Google Analytics. Thank you